Il Progetto Città Crivellesche è destinato a valorizzare, in particolare, le opere di Carlo e Vittore Crivelli presenti in ogni provincia della regione Marche, con particolare attenzione, qui, alle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata.

Esse rappresentano una risorsa per l’intero territorio descrivendo, attraverso i ritratti e le opere polittiche commissionate agli artisti  in base all’estetica devozionale dell’epoca tardogotica – rinascimentale, un microclima artistico regionale, e raccontano il legame profondo fra gli artisti e gli abitanti del luogo che conservano e proteggono le opere, non senza eccezionali necessità di restauro, in scrigni culturali, pinacoteche, chiese, biblioteche, veri e propri gioielli di conservazione della cultura rinascimentale adriatica.

Tutti i Comuni coinvolti perseguono l’obiettivo strategico di assegnare un marchio artistico alla nostra area geografica Picena.

La finalità si configura come un incremento del valore delle opere nelle singole località esaminate, rese al pubblico come una realtà artistica collettiva, frutto di intese culturali e commerciali che sono nate proprio nell’età di Crivelli.

Se, come crediamo, cultura è condivisione, e ciò che anima la società sono gli scambi ed il costante confronto fra gli uomini, l’obiettivo di questo lavoro è rendere l’offerta culturale più completa ed appetibile per un target più vasto in ambito di fruibilità turistica.

 

Comune di Montefiore dell’Aso

Assessorato alla cultura e turismo